Glossario

A

A CORPO:

(Vendita, valutazione etc.)
Il prezzo è determinato in relazione all'immobile nella sua globalitá e non in quanto connotato da specifiche misure.

A MISURA:

(Vendita, Valutazione etc.)
Il prezzo è determinato in relazione all'unitá di misura dell'immobile.

ABITABILITÁ:

Ai sensi dell'art.24 del T.U. 380/2001, il certificato di agibilitá, e quindi di abitabilitá, (che viene rilasciato dal Comune) attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubritá, risparmio energetico degli edifici e degli impianti in essi installati.

ABUSO EDILIZIO:

È un illecito amministrativo, eventualmente penale, che consiste nel realizzare un intervento edilizio di qualsiasi genere (cambio di destinazione d'uso, costruzione, ampliamento o modifiche alla sagoma dell'immobile) in assenza di completa autorizzazione amministrativa e/o dichiarazione di inizio attivitá.

ACCERTAMENTO:

Verifica della corrispondenza tra il valore dichiarato in atto rispetto al valore normale in comune commercio.

ACCOLLO DEL MUTUO:

Nel caso in cui sull'immobile esista l'ipoteca di una banca per un mutuo ancora non estinto, l'acquirente puó scegliere cosa fare:

  • richiedere al venditore di estinguere il mutuo in autonomia
  • procedere con l'accollo del mutuo: paga al venditore parte del prezzo pattuito, mentre la restante parte del prezzo viene riscossa dalla banca creditrice, per soddisfare l'estinzione delle residue rate del mutuo

ALLINEAMENTO CATASTALE:

In Catasto ad ogni immobile corrispondono uno o piú soggetti chiamati "intestatari catastali", che possono essere proprietari oppure titolari di altri diritti (ad esempio usufrutto, abitazione, etc.). Quando i reali proprietari non risultano indicati in Catasto, occorre fare un allineamento, ossia far emergere in Catasto i corretti intestatari degli immobili. Dal 1° Luglio 2010 esiste l'obbligo di allineamento alle risultanze del catasto dei dati catastali indicati nei rogiti per le compravendite.

AMMORTAMENTO:

Suddivisione del costo di un bene attraverso il pagamento periodico di rate.

ANACI:

Associazione nazionale degli amministratori immobiliari.

ANAMA:

Associazione nazionale agenti mediatori di affari. Organizzazione degli agenti immobiliari aderente a Confesercenti.

ANNOTAZIONE IPOTECARIA:

Atto che rende pubblico il trasferimento di un'ipoteca a favore di altra persona (es. per cessione del credito, per surrogazione, ecc.).

APPALTO:

L'appalto è il contratto col quale una parte (appaltatore) si assume l'incarico di portare a compimento un'opera o un servizio, in cambio di un corrispettivo in danaro cui si obbliga l'altra parte (committente).

ARBITRATO:

È un metodo alternativo di risoluzione delle controversie: senza affidarsi ad un procedimento giudiziario, si decide di incaricare una parte terza rispetto alla controversia, detto "arbitro". L'arbitrato è la decisione presa dagli arbitri.

ATTIVITÁ PROMISCUA:

Esercitare contemporaneamente attivitá diverse (quindi sottoposte a regimi diversi per norme fiscali, di sicurezza, urbanistiche etc..) nello stesso immobile.
Es: Abitazione utilizzata anche come ufficio.

ATTO DI PROVENIENZA:

Atto attraverso il quale l'acquirente è diventato proprietario dell'immobile. Es: atto di compravendita, dichiarazione di successione, donazione, sentenza di usucapione etc.

ATTO NOTORIO:

Dichiarazione sotto giuramento resa da due testimoni maggiorenni (muniti di documento valido) dinanzi ad un pubblico ufficiale (notaio/cancelliere).

ATTO PUBBLICO:

Documento redatto, con le richieste formalitá, da un notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove l'atto è formato.

AUTOCERTIFICAZIONE:

Ogni cittadino maggiorenne ha la possibilitá di autocertificarsi: puó rivolgersi agli uffici della Pubblica Amministrazione dichiarando, egli stesso, quanto avrebbe dovuto apparire sui certificati o sugli atti rilasciati da uffici pubblici.

AUTORIZZAZIONE EDILIZIA:

Provvedimento amministrativo che la legge richiede in casi specifici (manutenzione straordinaria, le occupazioni di suolo, le opere di demolizione etc..) per l'esecuzione di particolari interventi edilizi ed urbanistici sul territorio.

B

BUONA FEDE:

  • Buona fede soggettiva: ignoranza di ledere un diritto altrui.
  • Buona fede oggettiva: generale dovere, imposto alle parti, di comportarsi secondo onestá e correttezza durante lo svolgimento delle trattative e la formazione del contratto.

BUONENTRATA:

Somma richiesta in aggiunta al canone di locazione come condizione perché sia stipulato un contratto. Spesso illegittima.

BUONUSCITA:

Somma pattuita tra locatore e conduttore, affinché questi lasci libero l'immobile.

C

CAPARRA:

  • Confirmatoria: somma di denaro o di altre cose fungibili che una parte versa all'altra come anticipo della prestazione finale;
  • Penitenziale: corrispettivo del diritto di recesso.

CAPITOLATO:

Atto allegato ad un contratto d'appalto, in cui si descrivono con precisione i lavori da eseguire, il materiale impiegato, costi e tempi previsti per la realizzazione dell'opera oggetto del contratto.

CATASTO:

Inventario generale di beni immobili, con l'indicazione del proprietario, la descrizione di tali beni e la stima del loro valore, effettuato al fine di applicare le imposte stabilite dalla legge.

CATEGORIA CATASTALE:

La categorie catastali sono cinque:
A (abitazioni)
B (edifici a uso collettivo, come caserme o scuole)
C (commerciali come box, negozi, tettoie)
D (immobili industriali)
E (immobili speciali).

In ogni categoria ci sono piú distinzioni: A1 (lusso), A2 (civile), A3 (economica), A4 (popolare), A5 (ultrapopolare), A6 (case rurali), A7 (villini), A8 (ville), A9 (immobili storici).

CIRCUITO DI SCAMBIO:

Organizzazione internazionale che permette lo scambio di periodi di soggiorno tra proprietari di quote di multiproprietá o di diritti analoghi.
Es: Rci e Interval International.

CLASSE CATASTALE:

Sottodivisione delle categorie catastali. Esistono tante classi quanti sono i gradi notevolmente diversi delle rispettive capacitá di reddito. È un ulteriore identificativo dell'immobile e viene attribuito dall'Ufficio Tecnico Erariale.

COMPROMESSO:

Contratto in cui le parti si obbligano stipulare un futuro contratto del quale si anticipano i contenuti ed il cui oggetto è una prestazione.

CONCESSIONE EDILIZIA:

È un atto amministrativo con cui l'Autoritá Comunale concede la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio (es: costruzione di un immobile), a patto che vengano rispettati gli strumenti di pianificazione urbanistica vigenti. In caso contrario, si parlerá di abuso edilizio.

CONDONO EDILIZIO:

Permette al cittadino di rendere legale e sanare un fabbricato edilizio costruito abusivamente. Non è possibile vendere una casa non condonata.

CONDUTTORE:

Sinonimo di inquilino.

CONSERVATORIA DEL REGISTRO:

Ufficio dove si conservano e si aggiornano i documenti che attestano i passaggi di proprietá degli immobili.

D

DECORO EDILIZIO:

Armonia architettonica dell'aspetto esterno dell'edificio, considerata come bene tutelabile nei rapporti di condominio.

DECRETO DI ESPROPRIO:

Atto di pubblica autoritá competente con cui si decide l'espropriazione di una proprietá privata per pubblica utilitá.

DEPOSITO CAUZIONALE:

Somma in denaro che il locatore richiede in sede di stipulazione di un contratto di locazione per tutelarsi dagli eventuali danni arrecati dal conduttore all'immobile oggetto del contratto.

DIRITTO DI ABITAZIONE:

Diritto reale di godimento, non cedibile, su cosa altrui che conferisce al titolare la facoltá di abitare una casa limitatamente ai bisogni suoi e della sua famiglia.

E

EURIBOR:

Indica il tasso di interesse medio a cui avvengono le transazioni finanziarie in Euro tra le principali banche europee.

EURIRS:

Tasso, calcolato giornalmente dalla European Banking Federation, che indica il tasso di interesse medio al quale i principali istituti di credito europei stipulano swap a copertura del rischio di interesse. È detto anche IRS.

EVIZIONE:

Perdita del possesso di un bene da parte del compratore in forza di un diritto di possesso preesistente. Il venditore è sempre tenuto a fornire al cliente una garanzia per l'evizione. In caso di evizione totale, deve risarcire il danno all'acquirente e rimborsargli il prezzo, le spese e il valore dei frutti restituiti al terzo.

F

F.I.A.I.P.:

Federazione italiana agenti immobiliari professionali

F.I.M.A.A.:

Federazione italiana mediatori agenti d'affari.

FALLIMENTO:

Procedimento giudiziario attraverso il quale un imprenditore insolvente viene privato del suo patrimonio per soddisfare piú creditori. I creditori si distinguono in:

  • privilegiati: hanno diritto ad essere soddisfatti per primi
  • chirografari: soddisfatti solo se, dal pagamento verso i privilegiati, avanza un residuo

FEDERAMMINISTRATORI:

Federazione nazionale degli amministratori condominiali e immobiliari.

FIDEIUSSIONE:

Un terzo (fideussore) aggiunge la sua responsabilitá a quella del debitore, garantendo il pagamento dell'obbligazione. Fideussore e debitore sono obbligati in solido: il credito puó essere richiesto indifferentemente all'uno o all'altro. Una volta estinto il debito, il fideussore diventa creditore del debitore.

FOGLIO DI MAPPA:

Rappresentazione grafica di una porzione di territorio ai fini catastali.

FRANCHISING:

È una forma di collaborazione tra imprese: un brand riconoscibile concede ad un'altra azienda la possibilitá di sfruttare il suo marchio e il suo now-how, dietro pagamento di un canone. È molto diffuso nel settore delle agenzie immobiliari.

FRAZIONAMENTO DEL MUTUO (EDILIZIO):

È il caso di un mutuo erogato dalla banca in piú quote. È un sistema di erogazione solitamente richiesto da un costruttore, per avere la possibilitá di suddividere l'importo totale in tante rate quanti sono i lotti di terreno venduti singolarmente. Di conseguenza, ad esso si associa la richiesta di suddivisione dell'ipoteca.

I

I.R.S. (INTEREST RATE SWAP):

Quando la banca vuole garantire al cliente un mutuo a tasso fisso, deve tutelarsi, affinché anche nel caso in cui il costo del denaro diventi maggiore della rata fissa che le spetta, non ci rimetta nulla. Per questo, nasce lo swap: speciali accordi tra la banca e chi è disposto ad accollarsi tale rischio. L' I.R.S. (interest rate swap) è il tasso a cui si concludono tal genere di accordi.

I.V.A. (IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO):

L'Iva (Imposta sul Valore Aggiunto) è la piú importante imposta indiretta in vigore nel nostro Paese e serve per assoggettare a tassazione il consumo dei beni e dei servizi. Nelle transazioni immobiliari, l' I.V.A. assomma al 4% del valore dichiarato per l'acquisto di prime case e delle loro pertinenze e al 10% per le altre.

ICI:

Imposta diretta sul patrimonio immobiliare; non è progressiva, ma grava sul valore dell'immobile con una percentuale fissa decisa dal comune, con apposita delibera. Un elenco di queste delibere è disponibile sul sito dell'Associazione nazionale comuni italiani (ANCI).

IMPOSTA DI DONAZIONE:

È una imposta che colpisce il trasferimento a titolo gratuito della proprietá e di altri diritti fra persone in vita. Sono escluse dall'imposta le donazioni a favore dello Stato, di regioni, province e comuni, di altri enti pubblici, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute, di Onlus, di organizzazioni e partiti politici. L'imposta è dovuta dai beneficiari della donazione, cioè da chi riceve la donazione, secondo le stesse disposizioni previste per l'imposta sulle successioni e con le stesse franchigie (cioè soglie entro le quali non è dovuta l'imposta).

IMPOSTA DI REGISTRO:

Imposta che grava sulla registrazione dei trasferimenti di immobili tra privati o tra societá non commerciali o di altri atti (contratti di locazione o comodato, ad esempio) presso l'Agenzia delle Entrate. Si determina in rapporto al valore economico dell'atto o del negozio.

IMPOSTA DI SUCCESSIONE:

Colpisce i trasferimenti della proprietá e di altri diritti su beni mobili e immobili, a seguito della morte del titolare. Sono esenti dall'imposta tutti i titoli del debito pubblico, (ad esempio BOT, CCT), e le aziende se gli eredi proseguono nell'esercizio dell'attivitá per un periodo di almeno 5 anni dalla data del trasferimento.

IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI:

Da pagare in caso di trasferimento di immobili, sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso, o nel caso si costituiscano su di essi ipoteche o diritti, ad esempio il diritto di usufrutto.

IPOTECA:

È un diritto reale di garanzia sui beni immobili o mobili registrati (navi, aerei, automobili) che attribuisce al creditore il potere di espropriare i beni oggetto della garanzia, siano essi del debitore o di un terzo, e di essere preferito agli altri creditori sul prezzo ricavato dalla espropriazione.

IRPEF:

Imposta sui redditi delle persone fisiche. Ai fini Irpef l'abitazione ha un reddito pari alla rendita catastale. Se si ha piú di una casa, quelle non abitate direttamente dal proprietario o dai suoi familiari hanno la rendita aumentata di un terzo.

IRPEG:

Imposta sul reddito delle persone giuridiche (societá)

ISTRUTTORIA (NEL MUTUO):

Analisi del reddito e delle spese mensili del nucleo familiare o dell'impresa condotta da un Istituto di credito per stabilire le capacitá future di rimborso da parte di chi ha richiesto il mutuo. Le spese di istruttoria possono essere comprese nel costo del mutuo o versate a parte.

L

LOCATARIO:

Chi riceve un bene in locazione.

LOCATORE:

Chi cede un bene in locazione.

LOCAZIONE:

Contratto con cui una parte (locatore) concede a un'altra (locatario) il godimento di un bene mobile o immobile per un certo tempo e dietro un corrispettivo determinato;
Es. "affitto": dare una casa in locazione.

LOTTIZZAZIONE:

Suddivisione di un territorio in piccoli lotti, distinti tra loro sotto il profilo giuridico ed amministrativo.

M

MANDATO:

Contratto con il quale una parte (mandatario) si obbliga a compiere uno o piú atti giuridici per conto dell'altra (mandante).
Da distinguere:

  • mandato con rappresentanza: il mandatario agisce in nome e per conto del mandante, quindi gli effetti giuridici degli atti compiuti dal mandatario sono imputabili al mandante
  • mandato senza rappresentanza: il mandatario agisce in nome e per conto suo. Per tanto, tutti i diritti e gli obblighi derivanti dalle sue azioni, saranno imputabili solo a lui e mai al mandatario.

MEDIATORE:

Il mediatore è il soggetto che opera nei confronti di due o piú parti, rispetto alle quali mantiene una condizione di assoluta neutralitá, affinché queste possano raggiungere un accordo grazie alla sua opera, detta di mediazione. A differenza del mandatario, il mediatore cura gli interessi di entrambe le parti. Es. l'agente immobiliare riceve provvigioni sia dall'acquirente che dal venditore.

MULTIPROPRIETÁ:

Pratica commerciale in cui piú soggetti sono proprietari per un tempo determinato, a turno, in diversi periodi dell'anno, di uno stesso immobile.

MUTUO:

Finanziamento concesso dalla banca ad un richiedente, che si impegna a restituire la somma pattuita durante un periodo di tempo prestabilito, in aggiunta a tassi di interesse da versare all'Istituto di credito.

MUTUO A TASSO FISSO:

Tipologia di mutuo con cui il debitore si impegna a versare alla banca sempre il medesimo tasso di interesse, per tutta la durata del pagamento.

MUTUO CHIROGRAFICO:

Tipo di mutuo in cui non viene richiesta una garanzia ipotecaria ma personale, del richiedente o di terzi. Solitamente ha una durata massima di cinque anni e viene usato per importi relativamente bassi, come quelli necessari per opere di manutenzione o ristrutturazione di unitá abitative.

MUTUO A TASSO INDICIZZATO:

Mutuo il cui tasso di interesse cambia al variare dei parametri di riferimento. La rata da pagare, comprensiva di capitale e tassi di interesse, varia quindi a seconda dei cambiamenti del mercato.

MUTUO MISTO:

Prevede nella vita del mutuo un passaggio da un piano di ammortamento a tasso fisso a tasso variabile, o viceversa. Tale formula puó essere stabilita al momento della firma del contratto oppure su richiesta del mutuatario.

N

NEGOZIO GIURIDICO:

Manifestazione di volontá di una o piú parti - chiamate "soggetti di interesse" - diretta ad uno scopo. Questo, riconosciuto e tutelato dall'ordinamento giuridico, sará atto a produrre determinati effetti, in relazione alla nascita, modifica o estinzione di un rapporto.

NUDA PROPRIETÁ:

Valore dell'immobile, decurtato dall'usufrutto. Il venditore si riserva il diritto di abitare la casa vita natural durante, o per un periodo di tempo predeterminato in fase contrattuale.

P

PARTICELLA CATASTALE:

Porzione di terreno o fabbricato, appartenente ad un medesimo soggetto, che presenta un'unica qualitá, classe e destinazione.

PARTITA CATASTALE:

Numero identificativo riportato nelle vecchie visure catastali che, a partire dall'anno 2000, non viene piú utilizzato. A seguito dell'introduzione del Nuovo Catasto Urbano è stato sostituito dalla "ditta catastale", che corrisponde semplicemente al nominativo del proprietario.

PERIZIA:

Stima e giudizio espressi, a seguito di un esame, da un esperto - perito - per calcolare il valore commerciale di un bene. Nel processo penale, è l'attivitá di un perito (di parte, promossa dalle parti, o di ufficio, ordinata dal giudice) che fornisce consulenza al giudice, autorevole ma mai vincolante a norma di legge.

PERTINENZA:

La pertinenza è una relazione tra due beni distinti dove uno è destinato a servizio o ornamento di un altro che, quindi, è da definirsi come principale. Il vincolo deve essere durevole e non occasionale e viene detenuto da chi è proprietario della cosa principale e cioè detiene su di essa un diritto reale. Le pertinenze seguono l'andamento giuridico della cosa principale: se questa viene ceduta, anche le pertinenze lo saranno.

PIANO DI AMMORTAMENTO:

Programma di estinzione del debito: vi si specificano quantitá e modalitá di pagamento delle rate, a loro volta suddivise in capitale e tassi di interesse.

PIANO DI LOTTIZZAZIONE:

Il piano di lottizzazione è uno strumento urbanistico necessario per urbanizzare nuove aree e completare l'edificazione nelle zone in espansione. Prima di porlo in essere, bisogna stipulare una convenzione con i lottizzanti, che si impegnano cedere gratuitamente le aree interessate per la realizzazione di opere urbanistiche e ad assumersi l'onere del loro compimento.

PIANO DI RECUPERO (LEGGE 457/78):

Disciplinano il recupero degli immobili, dei complessi edilizi, degli isolati che versano in condizioni di decadimento fisico e funzionale, anche attraverso interventi di ristrutturazione urbanistica. Necessaria una definizione dettagliata dell'assetto e di modalitá di riabilitazione delle stesse.

PIANO PARTICOLAREGGIATO (LEGGE 1150/42):

Strumento attuativo di pianificazione urbana, attraverso il quale si rende concreta la realizzazione degli interventi previsti nel P.R.G. - PIANO REGOLATORE GENERALE.

PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE - P.R.G.C. :

Piano attraverso cui si regola l'attivitá edificatoria all'interno di un territorio comunale, di cui ogni comune si deve necessariamente dotare ai sensi di legge. Quando viene stipulato e adottato da piú comuni contemporaneamente, viene definito "Piano regolatore generale intercomunale".

PLANIMETRIA:

È una rappresentazione in piano dello spazio o di una superficie, di un terreno o di un territorio, di un edificio o di una costruzione, di un macchinario o di un oggetto.

PRIMA CASA:

È importante distinguere "prima casa" e "abitazione principale" perché a seconda che si parli dell'una o dell'altra, avremo agevolazioni fiscali diverse.

Con "abitazione principale" intendiamo la casa in cui si dimora attualmente, quindi dove si dichiara di avere domicilio. Per "prima casa" invece si intende la prima abitazione di cui si viene in possesso. È necessario dunque il possesso e non è rilevante se abitata o meno; occorre peró essere residenti nel Comune cui appartiene l'immobile.

PROVVIGIONE:

Percentuale che spetta all'agente immobiliare per la sua mediazione, calcolata in base al valore dell'immobile e a logiche interne all'agenzia di mediazione, predeterminate alla firma del mandato. La provvigione, salvo accordi diversi, è dovuta sia dal venditore sia dall'acquirente.

R

RECESSO:

Manifestazione di volontá con cui una delle due parti scioglie unilateralmente il contratto, lo modifica o integra, estinguendone tutte le obbligazioni che ne derivano, senza andare incontro a penali se comunicato alla controparte entro termini stabiliti dalla legge. Tale diritto puó essere esercitato solo se, in fase contrattuale, ne è stata sottoscritta la relativa clausola da entrambe le parti.

REGOLAMENTO CONDOMINIALE:

Norma interna con la quale il condominio detta le regole relative all'amministrazione, all'uso, alla ripartizione delle spese, ai diritti e agli obblighi di ciascun condomino sulle parti comuni. Solitamente viene approvato in assemblea condominiale con l'assenso di almeno metá dei partecipanti. In tal caso, non puó derogare dalle norme del codice civile. Nella sua forma contrattuale, viene approvato in assemblea grazie all'unanimitá dei partecipanti; in tal caso, esso viene allegato all'atto d'acquisto dell'immobile.

REGOLAMENTO EDILIZIO:

È la norma che regolamenta le procedure edilizie del Comune, riguardante ogni attivitá di trasformazione fisica del territorio finalizzata ad un miglioramento dell'ambiente. Opera sempre in coordinamento con il PRG e le sue varianti.

RENDIOB:

Rendimento effettivo lordo delle obbligazioni emesse dagli Istituti di credito, calcolato con media mensile. Viene calcolato per definire i tassi di indicizzazione.

RENDISTATO:

Rendimento effettivo lordo dei titoli di Stato, ossia il rendimento di un campione di titoli pubblici a tasso fisso.

RENDITA AGRARIA:

Indica la capacitá media di un terreno agricolo di generare reddito, a seconda del tipo di coltura possibile. È un valore puramente astratto e poco vincolato all'andamento del mercato

RENDITA CATASTALE:

Valore attribuito a tutte le unitá immobiliari capaci di generare reddito autonomo. Viene calcolato moltiplicando la consistenza dell'immobile (espressa in vani catastali, mq o mc) per il rispettivo valore riportato nelle tariffe d'estimo. Le tariffe d'estimo sono elaborate dall'Agenzia del Territorio tenendo conto del Comune di appartenenza, della zona censuaria, della categoria catastale, della classe di merito.

RENDITA CATASTALE PRESUNTA:

Rendita catastale determinata in via provvisoria dal contribuente; permette comunque di applicare le implicazioni fiscali dovute da tali unitá immobiliari non censite correttamente o non censite affatto.

RENDITA DOMINICALE:

Rappresenta la capacitá teorica di generare reddito di un terreno non edificabile. N.B. : reddito relativo alla proprietá dei beni e non al concreto esercizio dell'attivitá agricola.

RICHIESTA NUMERO CIVICO:

Cosa occorre?
La domanda di assegnazione numero civico da presentare allo Sportello del cittadino (in carta legale - con marca da bollo) dovrá contenere:

  • nome del richiedente, dati anagrafici, residenza, codice fiscale / partita iva
  • dati Concessione Edilizia, Denuncia Inizio Attivitá o altro permesso all'apertura del nuovo accesso
  • data
  • firma
  • planimetria con l'indicazione degli accessi da numerare e/o foto

RINEGOZIAZIONE DEL MUTUO:

Operazione con cui cambiano alcuni termini e condizioni di un contratto ipotecario stipulato tra mutuatario e Istituto di credito. Solitamente vi si ricorre quando i pagamenti da versare sono troppo onerosi per il debitore e bisogna trovare una migliore pianificazione per la restituzione della somma.

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO:

Perdita definitiva di efficacia del contratto per irregolaritá verificatesi nella sua esecuzione.
Es. Inadempimento di una delle parti, sopravvenuta impossibilitá della sua esecuzione, sopravvenuta eccessiva onerositá.

ROGITO:

L'atto di compravendita, con cui il notaio trasferisce la proprietá dell'immobile dal venditore all'acquirente, a fronte del corrispettivo in denaro pattuito. Puó essere redatto sotto forma di atto pubblico o di scrittura privata, con firma autenticata.

T

TASSA RIFIUTI:

La TARI, istituita in sostituzione della TARES da Dicembre 2014, è finalizzata ad assicurare la copertura dei costi relativi al servizio, svolto dal Comune, di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento. All'importo complessivo della TARI bisogna aggiungere il tributo provinciale, corrispettivo per le funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale, svolte dalla Provincia di Napoli.

TASSO (O SAGGIO) DI INTERESSE:

Solitamente espresso in percentuale, misura gli interessi su un credito che il debitore deve versare al suo prestatore.

TASSO A REGIME:

È il tasso reale, il vero tasso che sará applicato dalla banca nel corso del mutuo.

TASSO DI INGRESSO:

Tasso di interesse iniziale del mutuo, che rimane in vigore per un periodo limitato di tempo. Viene sostituito, in seguito, dal cosiddetto Tasso a Regime, cioè il reale tasso di ammortamento del mutuo.

TASSO FISSO:

Formula grazie alla quale l'ammontare degli interessi resta fisso per tutta la durata della prestito.

TASSO MISTO:

Formula che consente, in genere a determinate scadenze, al mutuatario di variare il tasso di interesse da fisso a variabile, o viceversa.

TASSO VARIABILE:

Formula per cui la percentuale d'interesse dipende dall'andamento di un indice di riferimento legato al costo del denaro. Se i tassi sono in salita, la rata aumenta. Se sono in discesa, anche le rate si alleggeriscono.

TASSO VARIABILE CON CAP:

Particolare tipo di tasso variabile, teso a proteggere il debitore. L'ammontare degli interessi dipende da un indice di riferimento legato al costo del danaro fissato dal mercato. Ma a differenza del tasso variabile standard, quello con CAP, stabilisce un tetto massimo oltre il quale il tasso non puó andare. Questo per tutelarsi da possibili oscillazioni verso l'alto del mercato e, quindi, dei tassi d'interesse.

TRASCRIZIONE:

Pubblicitá presso la Conservatoria dei registri dei negozi riguardanti i beni immobili e i beni mobili registrati.

La trascrizione serve far valere i diritti connessi alla proprietá rispetto a terze persone. In genere, nelle compravendite, è il notaio a doverla fare.

TUS (TASSO UFFICIALE DI SCONTO):

Tasso con cui la Banca d'Italia regola la concessione di prestiti alle altre banche. Dal 2003, decorsi 5 anni dalla stipula della norma, è uguale al tasso di sconto stabilito dalla BCE, Banca Centrale Europea.

U

U.P.P.I. :

Unione piccoli proprietari immobiliari.

UFFICIO DEL REGISTRO:

Ufficio che registra la costituzione di un diritto reale e l'iscrizione di garanzie ipotecarie su ogni tipo di immobile.

UFFICIO DEL TERRITORIO:

Recente entitá che riunisce gli uffici catastali e le conservatorie dei registri immobiliari.

USO:

È un diritto reale che si traduce nella possibilitá di godere di un bene avendone il possesso ma non la proprietá. A differenza dell'usufrutto, la possibilitá di godere dei frutti del bene è limitata ai bisogni della propria cerchia familiare e ai conviventi dell'usuario.

USUFRUTTO:

Diritto reale che consiste nella possibilitá di godere di un bene avendone il possesso ma non la proprietá. La sua durata puó essere determinata o indeterminata. Quasi sempre peró, dura fino alla morte dell'usufruttuario, che nel frattempo si assumerá l'onere di provvedere alle spese, in toto, dell'immobile da lui abitato

USURA (TASSO DI USURA):

Per ogni prestito è stato istituito, a norma di legge, un tasso massimo di interesse, detto "tasso di soglia", oltre il quale scatta il reato di usura. I tassi sono fissati dalla Banca d'Italia e variano a seconda del tipo di prestito (anticipi, mutui, leasing, crediti di conto corrente, eccetera).

UTE:

Ufficio tecnico erariale.

V

VALORE CATASTALE O FISCALE:

Detto anche "valore fiscale", è di grande importanza sia nel caso di compravendita che di definizione dell'IMU imponibile. Il valore catastale della prima casa si calcola moltiplicando la rendita catastale relativa all'immobile per un coefficiente di rivalutazione stabilito per legge, che varia a seconda della categoria catastale cui appartiene l'immobile.

VINCOLI URBANISTICI:

Vengono imposti dal Piano Regolatore Generale scritto dal Comune. Sono "vincoli" le limitazioni al libero utilizzo di una proprietá privata. Queste possono spaziare dall'impossibilitá di edificare, fino alla espropriazione del bene da destinare a funzioni di pubblico interesse.

VISURA CATASTALE:

Documento rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. Accertamento catastale e ipotecario della condizione e del valore di un immobile.

VOLTURA CATASTALE:

Documento da presentare all'Agenzia delle Entrate per comunicare il cambiamento di proprietá o di diritti su un immobile in catasto.

Z

ZONE TERRITORIALI OMOGENEE:

Le zone territoriali sono le zone in cui è suddiviso il territorio comunale ai fini del rispetto degli standard urbanistici (D.M. 2 aprile 1968).